RAW vs. JPEG: qual è il migliore per le tue fotografie?

raw-vs-jpg

Quando fai il salto verso una reflex digitale o una fotocamera mirrorless, devi affrontare la scelta di continuare a scattare foto come JPEG o passare invece a file RAW. Ma qual è il migliore da usare? In questo articolo abbiamo scoperto RAW vs JPEG per scoprirlo.

Che cos'è un file RAW?

Impostazioni della fotocamera DSLR con l'opzione Raw evidenziata
Credito di immagine: Jeshoots.com/ Unsplash

Puoi pensare a un file RAW come un negativo digitale o come quello che hai prima di scattare la foto nella camera oscura. I file RAW contengono tutti i dati in un'immagine che puoi elaborare in seguito.

I file RAW non sono disponibili in un formato standard. Il più vicino è il formato DNG di Adobe, che le fotocamere e gli smartphone di nicchia in grado di riprendere file RAW tendono ad abbracciare. Questo non è il formato utilizzato dalla tua fotocamera Nikon, Canon o Sony. Alcune fotocamere scattano in un formato noto come RAW, ma la stragrande maggioranza no.

I file RAW richiedono programmi specializzati per visualizzarli o modificarli. Due programmi Adobe, Lightroom e Photoshop, sono gli esempi più noti. Darktable e RawTherapee sono due opzioni gratuite che chiunque può utilizzare senza restrizioni o abbonamenti. Queste ultime due opzioni hanno anche un codice sorgente pubblico, quindi chiunque può vedere come sono state fatte le app e apportare le proprie modifiche.

Perché molti fotografi adorano RAW

Molte persone giurano RAW. Alcuni saranno anche di punto in bianco stato che si dovrebbe essere ripresa in RAW . Ecco alcuni dei grandi motivi per cui il formato RAW ha tanti sostenitori.

I file RAW conservano più dati

I file RAW memorizzano tutti i dati acquisiti dalla fotocamera quando si scatta una foto. Questi file sono considerati formati senza perdita di dati, come i file audio WAV o FLAC. Quando scatti in RAW, conservi tutti i dettagli che la tua fotocamera è stata in grado di catturare.

I file non elaborati sono migliori per la modifica

Poiché i file RAW non sono elaborati, è tuo compito elaborarli. Puoi prendere tutti quei dati memorizzati dalla tua fotocamera e vedere cosa può diventare l'immagine. Questa libertà ti consente di ripristinare i dettagli da aree chiare o scure di una foto in cui non sembrava esserci nessuno. Puoi salvare immagini che altrimenti elimineresti.

Tecnicamente, non stai modificando un'immagine esistente. Invece, stai dicendo al computer come organizzare i dati acquisiti per creare l'immagine.

Conserva i dati dell'immagine originale

Gli editor di immagini che manipolano i file RAW sono anche noti come editor di immagini non distruttivi. Questo perché non apportano modifiche al file originale. Salvano tutte le modifiche apportate a un file separato e quando hai finito, esporti l'immagine in un altro formato (molto probabilmente un JPEG). Nota, anche gli editor non distruttivi possono preservare i tuoi JPEG originali, ma altri programmi di manipolazione delle immagini no.

I lati negativi dei file RAW

Editor di immagini aperto sul monitor di un computer
Credito di immagine: João Silas / Unsplash

Per quanto i file RAW siano, non sono privi di inconvenienti.

I file RAW hanno un flusso di lavoro più lento

Devi convertire i file RAW in un altro formato prima di poterli inviare a una stampante, consegnarli ai familiari tramite e-mail o condividerli con i follower sui social media.

Ciò significa sedersi di fronte a un computer, attendere l'importazione delle immagini, modificarle e attendere che vengano esportate in un altro formato. Con il tempo e la pratica, puoi accelerare questo processo, ma non sarà ancora così veloce come avere le immagini che lasciano la tua fotocamera già pronta per l'uso.

Devi sapere come elaborare le immagini RAW

Per sfruttare appieno i formati RAW, devi sapere come elaborare un'immagine usando un programma come Darktable . Ciò significa avere una comprensione di vari concetti fotografici come esposizione, bilanciamento del bianco e gamma dinamica.

L'editor di immagini scelto potrebbe regolare automaticamente gli aspetti dell'immagine per te, ma se non eseguirai le tue regolazioni, potresti essere meglio con l'elaborazione progettata e testata dal produttore della tua fotocamera. E se il tuo visualizzatore di immagini supporta file RAW, potresti scoprire che tutte quelle immagini non elaborate sembrano piuttosto noiose.

I file RAW richiedono più spazio di archiviazione

I file RAW salvano tutti i dati acquisiti dalla fotocamera, quindi utilizzarli è simile al salvataggio di tutte le immagini come JPEG alla massima risoluzione e impostazione della qualità dell'immagine, ad eccezione di un fotogramma leggermente più grande. Se si sceglie l'impostazione RAW + JPEG per salvare le foto in entrambi i formati contemporaneamente, si consumerà ancora più spazio sulla scheda di memoria, sul computer o sull'account di archiviazione cloud. Trascorrerai più tempo a guardare il trasferimento di file e di conseguenza potrebbe essere necessario spendere più denaro.

Cosa sono i JPEG?

JPEG è l'acronimo di Joint Photographic Experts Group. Questo è il gruppo che ha creato lo standard JPEG nel 1992.

Da allora, il formato JPEG è diventato il modo standard di acquisire e condividere immagini digitali. Punta e scatta fotocamere, smartphone e telefoni a conchiglia salvano tutte le foto in questo formato. Quando visualizzi una foto nel tuo browser web, è probabile che tu stia guardando un file JPEG. Tutte le immagini che ho incluso in questo post sono JPEG.

Motivi per preferire i JPEG

Credito di immagine: John Matychuk / Unsplash

Ci sono alcuni motivi per cui i file JPEG sono comunemente usati ovunque.

I JPEG sono pronti per l'uso

I file JPEG sono pronti per essere visualizzati, stampati e condivisi dal momento in cui li acquisisci. La fotocamera esegue tutte le elaborazioni per te. È l'equivalente moderno di scattare una foto con una fotocamera Polaroid e avere una foto che puoi consegnare a qualcun altro in pochi istanti. Ad eccezione dei JPEG, è possibile acquisire immagini di alta qualità da utilizzare in una galleria d'arte o su un cartellone pubblicitario.

I JPEG si aprono ovunque

Quando salvi le tue foto in formato JPEG, puoi stare tranquillo sapendo di poterle visualizzare su qualsiasi dispositivo utilizzando qualsiasi programma tu voglia. Ciò ti dà più libertà di scegliere qualsiasi gestore di foto o programma di manipolazione delle immagini che ti parla di più, compresi molti che sono stati progettati per i file RAW. Lo stesso vale per le persone che ricevono le tue immagini.

I JPEG sono migliori per la fotografia veloce

Quando stai coprendo uno spettacolo o un evento sportivo, potresti trovarti incline a scattare in JPEG anche se non è la tua scelta preferita. Ciò è in parte dovuto al fatto che i file RAW di grandi dimensioni richiedono più tempo per il salvataggio sulla scheda di memoria. Se scattate diverse foto in rapida successione, la fotocamera potrebbe frenare i freni mentre tenta di salvare tutte quelle immagini. Puoi perdere lo scatto che volevi durante quei momenti preziosi.

Perché non tutti si limitano ai JPEG?

Persona in possesso di una macchina fotografica al tramonto
Credito di immagine: Patrick Hendry / Unsplash

Per quanto siano comuni i JPEG, ci sono alcuni motivi chiave per cui molti fotografi non si fidano del formato per il loro flusso di lavoro.

I JPEG sono un formato con perdita di dati

I JPEG sono pensati per essere facili da condividere e aprire ovunque, anche sul Web. Ciò significa trovare il giusto equilibrio tra la creazione di una bella immagine e un piccolo file. A causa della compressione dell'immagine, potresti subire una perdita di qualità.

I JPEG non acquisiscono tutti i dati

I JPEG non possono conservare tutte le informazioni che la fotocamera è in grado di acquisire. Il formato non può contenere altrettanti colori, quindi potresti notare una differenza di tonalità o tonalità rispetto a ciò che puoi vedere nella versione non elaborata. Le foto scattate come JPEG possono anche perdere più dettagli nelle porzioni estremamente chiare o scure di una foto.

I JPEG vengono elaborati dalla fotocamera

I JPEG sono una versione finalizzata di un'immagine. Mentre puoi modificare un JPEG, stai apportando modifiche permanenti al file a meno che non lo salvi come una nuova copia. Non è possibile apportare alcune modifiche senza manipolare attivamente la foto, come un artista digitale che utilizza una foto come base.

RAW vs. JPEG: qual è il migliore?

Quindi, qual è la migliore? RAW o JPEG? Dipende. Perché stai scattando una foto, dove e in quali condizioni?

Ad esempio, se stai scattando foto di un concerto da stampare in una rivista, potresti voler scattare in RAW. L'illuminazione difficile potrebbe richiedere l'elaborazione manuale dell'immagine per ottenere scatti decenti. Ma se stai scattando foto di un evento frenetico, animali in movimento o bambini che corrono in giro, allora puoi valutare le raffiche veloci che puoi ottenere con i JPEG.

Inoltre, sederti davanti a un computer e modificare le immagini ti sembra miserabile? In tal caso, vai con JPEG. Ma se questa è la tua parte preferita, scegli RAW.

In definitiva, se vuoi scattare splendide foto, ci sono aspetti che contano di più rispetto al formato di file che scegli. Dovrai prima padroneggiare l'essenziale, come imparare a comporre una fotografia .

Leggi l'articolo completo: RAW vs. JPEG: qual è il migliore per le tue fotografie?