La CPU Ryzen a 16 core di AMD potrebbe essere stata ostacolata da una velocità inferiore a quella pubblicizzata

La Ryzen 3950X a 16 core di AMD uscirà a novembre, dopo un leggero ritardo rispetto alla data di lancio originale di ottobre. Ma mentre si pensava che ciò fosse dovuto ai problemi di fornitura dei chiplet a 7 nm su cui fanno affidamento tutti i processori Ryzen 3000, in realtà potrebbe essere più un problema di controllo di qualità. Il problema, secondo le ultime indiscrezioni, è che il 3950X non è abbastanza veloce da soddisfare le aspettative.

I processori AMD Ryzen serie 3000 hanno cambiato per sempre il mercato delle CPU mainstream con l'introduzione di core ad alta velocità da 7 nm , perfetti per le attività a thread singolo e multithread, con più core nella parte superiore di quanto abbiamo mai visto – tutto in un prezzo abbordabile. Ma AMD ha riscontrato alcuni problemi con questi processori che non hanno colpito i loro boost clock pubblicizzati fino a 200 MHz in alcuni casi. Il 3950X, sebbene impostato per essere il più selettivamente integrato di tutti i chip Ryzen 3000, potrebbe benissimo affrontare un problema simile.

Il 3950X sarà il primo processore mainstream a 16 core di sempre e con un prezzo di soli $ 750, sarebbe sottoquotato e probabilmente sovraperformerebbe, molti dei chip HEDT da $ 1.000 o superiori di Intel. Per farlo, potrebbe non essere nemmeno necessario colpire il suo boost clock a thread singolo da 4,7 GHz. Ma considerando la forte ondata di opinione popolare di cui AMD ha goduto negli ultimi mesi e il relativo calo che ha seguito a seguito della debacle del boost clock con gli altri suoi processori, potrebbe avere molto senso ritardare una CPU altrettanto problematica che fungerà da fiore all'occhiello di tutta la generazione.

Secondo le fonti di DigiTimes , è esattamente quello che è successo. Il suo rapporto suggerisce che la velocità di clock precedentemente annunciata non era stata colpita dal 3950X. Si spera che con un paio di mesi di perfezionamento, questi problemi possano essere risolti prima del rilascio.

La risposta di AMD ai problemi di velocità del clock in altre parti della gamma Ryzen è stata contrastata. Ha tentato di aggirare il problema, suggerendo in alcune dichiarazioni che il problema non è pernicioso o pertinente, dal momento che poche applicazioni usano solo un thread alla volta. Ma a seguito di ulteriori indagini da parte della comunità entusiasta, della stampa e degli overclocker professionisti come Roman "Der8auer" Hartung , AMD ha rilasciato numerosi aggiornamenti del BIOS che hanno risolto il problema per la base di utenti più ampia.

La domanda ora rimane, se può farlo per uno dei lanci di CPU più interessanti dell'anno. L'orologio sta ticchettando.