Barnes & Noble usato A.I. per rendere i libri classici più diversi. Non è andata bene

Per Black History Month, Barnes & Noble ha creato copertine di romanzi classici con i protagonisti reinventati come persone di colore. Quindi ha rapidamente cancellato le sue diverse edizioni pianificate di 12 libri, tra cui Emma , The Secret Garden e Frankenstein, nonostante le critiche sul fatto che alterasse goffamente i libri di autori prevalentemente bianchi invece di promuovere scrittori di colore. Il progetto ha utilizzato l'intelligenza artificiale per scansionare 100 libri per la descrizione dei personaggi principali e gli artisti hanno creato copertine raffiguranti Alices, Romeos e Captain Ahabs di varie etnie.

"Riconosciamo le voci che hanno espresso preoccupazione per il progetto Diverse Editions presso il nostro negozio Barnes & Noble Fifth Avenue e abbiamo deciso di sospendere l'iniziativa", ha annunciato Barnes & Noble in una nota . La società ha collaborato con Penguin Random House e l'agenzia pubblicitaria TBWA / CHIAT / DAY per creare i libri.

Stregone di diverse edizioni con copertina in oz

Non è chiaro quanto in profondità i cambiamenti siano andati oltre la copertina. L'autore Benjanun Sriduangkaew ha twittato un'immagine con una descrizione del progetto : “Abbiamo usato l'intelligenza artificiale per analizzare il testo di 100 dei titoli più famosi alla ricerca del testo per vedere se ometteva l'etnia dei personaggi primari. Usando modelli linguistici e linguistici, i nostri algoritmi di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) spiegavano il fatto che quando gli autori descrivono un personaggio, raramente dichiarano apertamente la loro razza, ma spesso usano un linguaggio più poetico e descrittivo. Tra i classici che non hanno specificato razza o etnia, eccone 12 che abbiamo ripensato per Diverse Editions: Alice's Adventures in Wonderland , The Count of Monte Cristo , Emma , Frankenstein , Dr. Jekyll & Mr. Hyde , Moby Dick , Peter Pan , Il giardino segreto , I tre moschettieri , L'isola del tesoro , Romeo e Giulietta , Il meraviglioso mago di Oz . "

Anche gli autori moderni spesso non dichiarano direttamente la razza o l'etnia di alcuni personaggi. Invece, faranno affidamento su altri modi per distinguerli, descrivendo la loro pelle "moka" o "caffè", come ha sottolineato la scrittrice Justine Ireland su Twitter. Chiunque sia cresciuto leggendo Il Baby-Sitters Club sa che Claudia Kishi è giapponese-americana ed è sempre descritta come avere "occhi a mandorla", una frase imprecisa e spesso usata che indica un personaggio di origine asiatica.

Molti autori e bibliotecari hanno citato una serie di ragioni per cui il progetto è stato sbagliato . "Se Barnes & Noble prendesse sul serio questa celebrazione di #BlackHistoryMonth, presenterebbero e promuoveranno le interpretazioni dei" classici "scritti dagli autori neri", ha twittato LL McKenny . Il suo libro A Blade So Black è una rivisitazione di Alice nel Paese delle Meraviglie , mescolata con Buffy the Vampire Slayer .

Non è chiaro se l'IA ha raccolto segnali al di fuori delle descrizioni (o della mancanza di) del colore della pelle. La classe sociale dei personaggi o la ricchezza durante il periodo storico rilevante, per esempio, potrebbe implicare il bianco da solo. Oppure potrebbero denigrare verbalmente le persone di colore. La scrittrice Amitha Knight ha scritto del personaggio principale di The Secret Garden : "se hai intenzione di dire 'puoi metterti in qualsiasi libro!' Ti sto dicendo che non puoi. Mary Lennox non voleva essere indiana. "Nel libro, Mary dice a un'altra ragazza :" "Pensavi che fossi un nativo! Hai osato! Non sai nulla dei nativi! Non sono persone, sono servitori che devono salutarti. "" Comunque sia stata rappresentata nel trio di copertine di Diverse Edizioni , non cambierebbe il fatto che Mary fosse la figlia di un funzionario del governo inglese che viveva e lavorava in India coloniale. " The Secret Garden è un libro basato sul presupposto che Mary Lennox è una ragazza bianca e cresciuta nata e cresciuta in India da genitori britannici colonialisti", ha twittato la scrittrice Hanna Alkaf .

TBWA ha creato l'IA, secondo Fast Company . Non sono chiare le parole e i descrittori che ha cercato, ma la dott.ssa Debbie Reese ha detto in una e-mail a Digital Trends che sembra aver perso alcune parole significative con Peter Pan . Tiger Lily si chiama slur, e i "coraggiosi" si riferiscono a Peter come "Great White Father". Reese è l'autore del blog American Indians in Children's Literature e ha detto che la scansione dei libri mancherebbe anche di un contesto importante al di fuori delle pagine, . "L'analisi non avrebbe trovato un problema rispetto ai popoli nativi nel Mago di Oz ", ha scritto. "Le preoccupazioni native per quel libro non riguardano il suo contenuto, ma il suo autore (che ha chiesto lo sterminio dei nativi)."

Copertine per libri Barnes and Noble Diverse Editions

Se un insegnante usa un libro come Peter Pan in classe e ha tentato di criticare le rappresentazioni di Tiger Lily, verrebbe a spese di alcuni studenti, ha detto Reese. "Durante tali lezioni, i nativi o gli studenti di colore hanno a che fare con l'udito e la lettura di insulti, passaggi sprezzanti, ecc. – cose che già sperimentano – in classe in modo che i loro coetanei bianchi arrivino a una maggiore comprensione del razzismo", ha detto . "Ciò mette i nativi / studenti di colore in una posizione di svantaggio in modo che i coetanei bianchi possano" imparare ". Raccomanda Hearts Unbroken di Cynthia Leitich Smith come esempio di un autore nativo che critica un classico, Il mago di Oz .

Reese ha aggiunto che "Caratterizzare i popoli nativi come" popolo di colore "cancella il nostro status di nazione sovrana. Nessuno degli altri gruppi culturali negli Stati Uniti ha lo status di nazione, i governi, la giurisdizione sulle terre (anche se è una giurisdizione limitata, è una differenza significativa). ”Quella sfumatura va oltre ciò che una scansione AI può gestire a questo punto, specialmente come molti i team che creano tali sistemi spesso non sono molto diversi .

Digital Trends ha contattato Barnes & Noble e Penguin Random House per un commento e si aggiornerà quando torneranno da noi.