6 cause di un Raspberry Pi che non si avvia (e come risolverli)

Raspi-wont-boot-fix

Hai il tuo Raspberry Pi collegato, pronto per essere eseguito … ma quando colleghi l'alimentazione, non succede nulla. Qualcosa, da qualche parte è sbagliato, ma cosa? E cosa puoi fare al riguardo?

Ecco cosa è necessario controllare per risolvere un Raspberry Pi che non si avvia.

1. Raspberry Pi 4 non si avvia? Prova questo

Scheda Raspberry Pi 4

Se stai utilizzando la versione più recente di Raspberry Pi, ti aspetteresti giustamente prestazioni superiori. Ma se Raspberry Pi 4 non si avvia, potresti non essere così eccitato.

Tre problemi comuni possono far sì che Raspberry Pi 4 non si avvii o sembri non accendersi

Problemi di alimentazione di Raspberry Pi 4

Raspberry Pi 4 utilizza un alimentatore (PSU) diverso rispetto ad altri modelli. L'alimentazione avviene tramite un connettore USB di tipo C, preferibilmente dall'alimentatore 5.1A 3A ufficiale. Come per i vecchi modelli Raspberry Pi, un caricabatterie per telefono cellulare o tablet è inadeguato.

Raspberry Pi 4 non si avvia? Usa il sistema operativo giusto

Raspberry Pi 4 richiede una nuova installazione dell'ultima versione di Raspbian. In effetti, indipendentemente dal tuo sistema operativo Raspberry Pi preferito, avrai bisogno di una versione rilasciata dopo giugno 2019.

I sistemi operativi compatibili con i vecchi modelli Raspberry Pi non funzioneranno in modo affidabile con il dispositivo più recente. L'utilizzo di un sistema operativo precedente o non supportato provoca una luce LED rossa all'accensione di Raspberry Pi. Semplicemente non si avvia un sistema operativo che non è progettato per funzionare.

Una nuova installazione dell'ultimo SO risolverà molti problemi di avvio con Raspberry Pi 4.

Raspberry Pi 4 non ha immagine

Problemi di visualizzazione dell'output da Raspberry Pi 4 sul monitor? Il Pi 4 ha due uscite HDMI. In particolare, si tratta di porte micro-HDMI, etichettate HDMI0 e HDMI1.

La maggior parte dei problemi di avvio di Raspberry Pi 4 sono dovuti al cavo HDMI collegato alla porta sbagliata. Assicurarsi di utilizzare il connettore sinistro, HDMI0.

Non è solo Raspberry Pi 4 che può avere problemi di avvio. I seguenti passaggi ti aiuteranno a correggere altri modelli Raspberry Pi che non si avviano.

2. Controllare le spie LED rosse e verdi di Raspberry Pi

Raspberry Pi 2

Quando un Raspberry Pi si avvia, uno o più LED si attiveranno. Uno è rosso, indicando potenza (PWR); l'altro è verde e indica l'attività (ACT). (Esiste anche un trio di luci LED Raspberry Pi verdi che indicano lo stato Ethernet, se collegato.)

Cosa indicano questi LED? Bene, c'è lo stato normale, che è attivato sia sui LED PWR che ACT. ACT lampeggia durante l'attività della scheda SD. Pertanto, se non c'è luce verde sul tuo Raspberry Pi, c'è un problema con la scheda SD.

Nel frattempo, PWR lampeggia quando la potenza scende al di sotto di 4.65V. Pertanto, se la luce rossa del Raspberry Pi non si accende, non c'è energia.

Se è attivo solo il LED PWR rosso e non vi è alcun lampeggiamento, il Pi riceve alimentazione, ma non vi sono istruzioni di avvio leggibili sulla scheda SD (se presente). Su un Raspberry Pi 2, i LED ACT e PWR accesi significano lo stesso.

Quando si avvia da una scheda SD, la luce verde ACT del Raspberry Pi dovrebbe presentare un lampeggiamento irregolare. Tuttavia, può lampeggiare in modo più regolato per indicare un problema:

  • 3 lampeggi: start.elf non trovato
  • 4 lampeggi: start.elf non può essere avviato, quindi è probabilmente danneggiato. In alternativa, la scheda non è inserita correttamente o l'alloggiamento della scheda non funziona.
  • 7 lampeggi: kernel.img non trovato
  • 8 lampeggi: SDRAM non riconosciuta. In questo caso, la tua SDRAM è probabilmente danneggiata o bootcode.bin o start.elf è illeggibile.

Se si verifica uno di questi indicatori, provare una nuova scheda SD con un sistema operativo Raspberry Pi appena installato . Nessuna gioia? Continua a leggere per una soluzione alternativa.

3. L'adattatore di alimentazione è abbastanza buono?

Come notato sopra, i problemi di alimentazione possono causare il fallimento di un Raspberry Pi. Potrebbe spegnersi o bloccarsi durante l'esecuzione o potrebbe semplicemente non avviarsi affatto. Per leggere accuratamente la scheda SD, è necessario un alimentatore stabile (PSU).

Per assicurarti che il tuo PSU sia abbastanza buono, controlla che soddisfi le specifiche del tuo modello Raspberry Pi. Allo stesso modo, confermare che la micro-USB dall'alimentatore al Pi è all'altezza. Molte persone usano i caricabatterie per smartphone per alimentare il loro Raspberry Pis. Questa di solito non è la migliore idea; un alimentatore adatto e dedicato è l'approccio preferito.

Il Raspberry Pi ha un fusibile ripristinabile. Questo polyfuse può ripristinarsi, ma può richiedere fino a un paio di giorni. Se hai accidentalmente bruciato il polifusibile, lo scoprirai solo quando proverai ad avviarlo in seguito. Durante l'attesa, acquista un alimentatore Raspberry Pi adatto; prova l' adattatore CanaKit 5V 2.5A su Amazon .

Adattatore CanaKit 5V 2,5A Adattatore CanaKit 5V 2,5A Acquista ora su Amazon $ 9,99

4. Il sistema operativo è installato?

Se il tuo Raspberry Pi non si avvia, potrebbe essere dovuto a un'immagine del sistema operativo difettosa

Il tuo Raspberry Pi non si avvierà se non è installato alcun sistema operativo. In alternativa, è possibile utilizzare uno script di avvio che consente di installare un sistema operativo ( come NOOBS o BerryBoot ).

Pertanto, se sulla scheda SD non è installato alcun sistema operativo, Raspberry Pi non trarrà alcuna gioia. Gestire ciò assicurando la disponibilità di un sistema operativo. Installa Raspbian o usa NOOBS per avviare e utilizzare Pi e scegli un sistema operativo da scaricare e installare.

5. Verificare che la scheda microSD funzioni

Un Raspberry Pi funzionante farà affidamento su una scheda SD di buona qualità per l'avvio e l'esecuzione del sistema operativo. Se la scheda SD non funziona, il tuo Raspberry Pi sarà irregolare o semplicemente non si avvia.

Inizia controllando che la scheda funzioni. Puoi farlo spegnendo il Pi e inserendo la scheda SD nel tuo PC. Utilizzare uno strumento di formattazione dell'unità flash affidabile e tentare di riformattare (su Windows e Mac, utilizzare lo strumento SDFormatter della SD Association). Se la formattazione non riesce, la scheda è danneggiata (le schede SD di SanDisk possono essere restituite in garanzia).

Quando si configura un nuovo sistema operativo Raspberry Pi, formattare sempre la scheda SD prima di scrivere l'immagine. Ciò significa utilizzare un lettore / scrittore di schede affidabile, nonché un supporto adatto. Cerca anche supporti con un'alta velocità di scrittura e un controllo degli errori superiore, per garantire un Raspberry Pi veloce ed efficiente.

Acquista solo schede SD da fornitori affidabili, come questa scheda microSD Sandisk da 64 GB su Amazon . Altri marchi affidabili includono Samsung e PNY, entrambi su Amazon.

SanDisk 64GB Ultra MicroSDXC SanDisk 64GB Ultra MicroSDXC Acquista ora su Amazon $ 11,75

6. Nessuna uscita video?

Il tuo Raspberry Pi non può visualizzare alcun video senza una scheda SD presente. Non esiste un BIOS integrato, quindi non c'è modo di visualizzare nulla. Pertanto, è necessario assicurarsi di utilizzare un cavo HDMI affidabile e funzionante.

Nel frattempo, lo stesso Pi deve rilevare il display. Allo stesso modo, il dispositivo di visualizzazione deve essere in grado di rilevare il segnale dal Raspberry Pi. Se il Pi sembra non riuscire ad avviarsi perché non appare nulla sullo schermo, dovrai forzare il rilevamento HDMI.

Puoi farlo sul tuo computer inserendo la scheda SD e navigando nella partizione / boot /. Apri il file config.txt e aggiungi quanto segue alla fine:

 hdmi_force_hotplug=1 

Salvare ed uscire dal file, rimuovere in sicurezza la scheda SD, restituirla a Raspberry Pi, quindi riaccenderla.

Nel frattempo, se stai utilizzando NOOBS allo scopo di installare un sistema operativo su Raspberry Pi e non viene visualizzato nulla sul display, puoi provare alcune scorciatoie da tastiera. Entro i primi dieci secondi di avvio, toccando 1, 2, 3 e 4 sulla tastiera, il segnale di uscita del display forzerà il passaggio tra HDMI ideale, HDMI sicuro, Composito PAL e Composito NTSC.

Sono anche possibili altre opzioni video. Tuttavia, i modelli Pi recenti utilizzano TRRS, il che significa che è necessario il cavo corretto. Ciò dovrebbe essere in grado di tradurre i segnali RCA (connettori rosso e bianco) e composito (connettore giallo).

È possibile trovare un cavo A / V TRRS adatto su Amazon . Questo dovrebbe funzionare per te se HDMI non è un'opzione.

Spina da 3,5 mm BRENDAZ a RCA Spina da 3,5 mm BRENDAZ a RCA Acquista ora su Amazon $ 7,99

Raspberry Pi non si avvia? Come dire se è morto o difettoso

Se sei arrivato così lontano e il Raspberry Pi non si avvia, è possibile che il dispositivo sia difettoso. Sembra che tu sia stato sfortunato: i Raspberry Pi sono tutti testati dopo la fabbricazione.

Raspberry Pi Zero ha un pin TV

Possiedi un Raspberry Pi B, B +, 2B, 3B o 3B + ( quali sono le differenze tra le schede Raspberry Pi? )? Puoi verificare se è rotto per confrontarlo con un modello identico che sai che sta funzionando. Questo è praticamente l'unico modo. Dal dispositivo sospetto, rimuovere la scheda SD, il cavo Ethernet, il cavo di alimentazione e il cavo HDMI. Rimuovi tutto ciò che è collegato e sostituisci il dispositivo funzionante con gli stessi cavi, periferiche e scheda SD.

Se il dispositivo si avvia, l'altro Pi è difettoso; in caso contrario, il problema è causato dai cavi, dall'alimentatore o dalla scheda SD. Vedi sopra.

Nel frattempo, per i dispositivi Raspberry Pi A, A + e Zero, esiste un modo diverso di controllare i dispositivi sospetti. Rimuovere tutti i cavi e la scheda SD e collegare il dispositivo tramite cavo USB al PC Windows. (Utilizzare da USB-A a USB-A per i modelli Raspberry Pi A e A +, da micro-USB a USB-A per i modelli Pi Zero).

Se funziona, il dispositivo verrà rilevato e verrà emesso un avviso. Raspberry Pi è elencato in Gestione dispositivi come "Avvio BCM2708". Su Linux e Mac, un Raspberry Pi A o Zero funzionante verrà elencato in risposta al comando dmesg .

Raspberry Pis ha una garanzia di 12 mesi, ma non restituirla senza aver prima verificato i termini e le condizioni .

Problemi di avvio di Raspberry Pi: risolti!

Quindi, sei cose che devi controllare per risolvere i problemi di avvio di Raspberry Pi. Ecco un riassunto:

  1. Usi un Raspberry Pi 4? Controllare il cavo di alimentazione, il sistema operativo e il cavo HDMI
  2. Controllare i LED
  3. L'adattatore di alimentazione è adatto?
  4. Hai installato il sistema operativo?
  5. La scheda microSD è affidabile?
  6. L'uscita HDMI è disabilitata?

Nel frattempo, se il tuo Raspberry Pi è uno dei pochi veramente difettosi, usa i passaggi sopra per confermare. Sei riuscito a far funzionare tutto? Grande! Ora dai un'occhiata a questi fantastici progetti Raspberry Pi per iniziare .

Leggi l'articolo completo: 6 cause di un Raspberry Pi che non si avvia (e come risolverli)