10 sistemi operativi gratuiti che forse non hai mai realizzato esistiti

È probabile che il tuo computer sia dotato di Windows o macOS. Questi sistemi operativi possono sembrare gratuiti, ma non lo sono. I produttori devono pagare Microsoft per Windows e gli aggiornamenti macOS sono disponibili solo per le persone che hanno acquistato i Mac. Da parte nostra, il costo è nascosto nel prezzo del computer.

Sblocca subito il "Cheat Sheet dei comandi essenziali per Linux"!

Questo ti iscriverà alla nostra newsletter

Inserisci la tua email

Esistono molti sistemi operativi che sono effettivamente gratuiti. Il più popolare è Linux, ma continua a leggere. Al termine di questo elenco, Linux sembrerà decisamente mainstream. Ecco dieci sistemi operativi strani o oscuri di cui la maggior parte di noi non ha mai sentito parlare.

1. FreeBSD

Se stai utilizzando un sistema operativo gratuito che non è Linux, probabilmente è basato su BSD. FreeBSD è solo uno dei numerosi sistemi operativi simili a UNIX . Altri includono NetBSD, OpenBSD e PC-BSD. Qualunque sia quello che usi, gran parte dell'esperienza è simile a quella che troverai su Linux. Il software gratuito e open source disponibile per uno è in genere in grado di funzionare sull'altro.

Anche se non sei un amante del software libero, potresti usare parti di FreeBSD senza accorgertene. Grazie alla licenza permissiva del progetto, parte del codice si è fatto strada nei router Apple macOS, Sony PlayStation 4 e Juniper.

2. ReactOS

La maggior parte dei sistemi operativi gratuiti offre un'alternativa a Windows. ReactOS, in un certo senso, si sforza di essere Windows. L'obiettivo è fornire agli utenti un mezzo per eseguire software creato per Windows senza dover acquistare un sistema operativo da Microsoft.

ReactOS è un sistema operativo gratuito e open source, quindi non può utilizzare alcun codice effettivo di Windows. Il progetto ha parzialmente implementato molte API di Windows e collabora con il progetto Wine per rendere operativi i programmi .

3. FreeDOS

Vivi nel terminal? Hai usato i computer quando quella era l'unica opzione? Hai bei ricordi di MS-DOS?

FreeDOS ti consente di rivivere quell'era passata. Il sistema operativo barebone offre un mezzo per eseguire vecchi programmi DOS su hardware più moderno o all'interno di una macchina virtuale. Oppure puoi semplicemente usarlo per eseguire vecchi giochi.

4. Haiku

Desktop del sistema operativo gratuito Haiku
Credito di immagine: Haiku

Haiku trae ispirazione da BeOS. Disegnare uno spazio? Anch'io. BeOS era un sistema operativo grafico sviluppato da Be Inc per funzionare su BeBox nel 1995. Il sistema operativo rimase bloccato per cinque anni, prima che l'ultimo aggiornamento uscisse nel 2000.

BeOS potrebbe non essere stato un nome familiare, ma ha raccolto alcuni utenti e alcuni hanno voluto vedere il sistema operativo attivo abbastanza da creare la propria versione open source. L'obiettivo è che il software scritto per BeOS funzioni su Haiku, un po 'come quello che ReactOS vuole fare con Windows. Tutto sommato, il team di Haiku ha probabilmente un lavoro più facile da svolgere.

5. illumos

Oracle era solita mantenere un sistema operativo chiamato Solaris. Originariamente era a sorgente chiuso, ma il progetto è stato aperto nel 2008. Oracle ha interrotto OpenSolaris nel 2010 e è tornato a un modello proprietario con Solaris 11 nel 2011.

illumos è uno sforzo per mantenere in vita OpenSolaris. Come Linux, non scarichi direttamente illumos. Invece, prendi una distribuzione come DilOS o openindiana .

6. Sillaba

Desktop sillababile
Credito d'immagine: Adam “Speaktrap” Ga? Ek / Wikimedia

La sillaba si basa su AtheOS, un clone di AmigaOS che fu abbandonato verso la fine del secolo. Per quanto riguarda AmigaOS, è ancora vivo nonostante sia nato negli anni '80 per una linea di computer considerata a lungo antica.

Syllable si rivolge agli utenti di home e home office con un'interfaccia utilizzabile e app native, tra cui un browser Web basato su Webkit e un client di posta elettronica. Il fatto è che può farlo su un computer con solo 32 MB di RAM (anche se si consiglia almeno 64 MB per la navigazione). L'installazione completa dovrebbe occupare solo circa 250 MB di spazio sul disco rigido.

7. Sistema operativo di ricerca AROS

Mentre Syllable si basa su un clone AmigaOS, AROS adotta un approccio diverso. In realtà mira a essere binario compatibile con AmigaOS a livello di API. Questo è simile a come ReactOS prende di mira Windows e Haiku prende di mira BeOS.

Forse ti starai chiedendo se vale la pena prestare ad AmigaOS tanta attenzione. Ho già detto che AmigaOS è ancora in giro? Non è nemmeno gratuito. Qualcuno là fuori è ancora disposto a pagare per un sistema operativo di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare. AROS offre un modo per utilizzare alcuni programmi AmigaOS senza dover consegnare denaro. Inoltre è open source, che può farti sentire più sicuro .

8. MenuetOS

Ecco la cosa su MenuetOS: è abbastanza piccolo da stare su un singolo floppy disk. Queste erano le unità flash degli anni '90 e offrivano solo fino a 1,44 MB di spazio di archiviazione. Considerando che molte distribuzioni Linux hanno difficoltà ad adattarsi a un CD da 700 MB, l'avvio da un floppy è difficile da capire ai nostri giorni.

MenuetOS è interamente scritto in linguaggio assembly a 32/64 bit ed è progettato per funzionare con un sovraccarico minimo, anche se supporta fino a 32 GB di RAM.

9. DexOS

Tutti i sistemi operativi desktop hanno la stessa sensazione? Ecco uno strano sistema operativo che adotta un approccio diverso. Avviare DexOS ti sembrerà meno di usare il computer durante le lezioni di tastiera e più come giocare su una console di gioco domestica di base.

Il lancio di applicazioni all'interno di DexOS sembra vagamente come l'inserimento di un disco in un vecchio Dreamcast. L'esperienza sembra più autentica se in realtà stai giocando. E un'altra cosa interessante? Questo sistema operativo gratuito è anche abbastanza piccolo da adattarsi a un floppy. Prova a mettere una versione su un Raspberry Pi .

10. Visopsys

Come DexOS, Visopsys è il progetto hobby di un singolo sviluppatore. Dai un'occhiata se vuoi un altro sguardo a quanto una singola persona può creare.

Il sistema operativo Visual (certamente un nome che potrebbe applicarsi a qualsiasi sistema operativo con un ambiente desktop) è in fase di sviluppo dal 1997. Sorprendentemente, non si basa su alcun sistema operativo preesistente. Questo non vuol dire che il progetto non utilizza codice preesistente. Qui troverai gli strumenti GNU comuni e le icone potrebbero sembrare familiari agli utenti di KDE Plasma.

Utilizzeresti uno di questi sistemi operativi gratuiti?

Molti di loro – no. Gli sviluppatori di Haiku non eseguono Haiku a tempo pieno. Lo sviluppatore di Visopsys afferma esplicitamente che il sistema operativo non è funzionale come Linux o, forse un confronto più equo, Syllable. DexOS è più un esperimento che altro.

Detto questo, ci sono molte persone che preferiscono FreeBSD su Linux. illumos potrebbe non essere un nome familiare, anche tra gli amanti di FOSS, ma ha i suoi usi. E ho già detto di usare FreeDOS per giocare a tutti quei vecchi giochi DOS?

Ma se vuoi rimanere con un sistema operativo gratuito che milioni di persone usano ogni giorno, ci sono molte fantastiche distribuzioni Linux da esplorare.

Leggi l'articolo completo: 10 sistemi operativi gratuiti che forse non hai mai realizzato esistessero